Mac.mo. srl
Condizionamento Aria

ALULINE & ALUSTEP 172

Per la grande produzione di griglie di aerazione

Linea automatica per taglio, foratura ed inserimento boccole su profili di alluminio Aluline & Alustep 172

 

ALULINE & ALUSTEP 172 è una linea automatica per la produzione dei telai delle griglie di aerazione.

Aluline 172 è una troncatrice automatica per il taglio a 45°+45° di profili in alluminio per griglie d’areazione, con caricatore orizzontale, che abbinata al dispositivo automatico Alustep, permette di ottenere pezzi tagliati a misura, tre diversi tipi di punzonatura e l’inserimento di boccole in plastica.

 

ALULINE 172

La troncatrice automatica Aluline 172 è una macchina a controllo elettronico, munita di due lame circolari (HM Ø300-350) per il taglio a 45°+45° di profilati a L in alluminio (come quello mostrato in figura) , lunghezza max. 6000 mm e min. 1200 mm.

Lunghezza pezzi tagliati: max.1200mm., min. 100 mm.;

Le lame circolari da Ø300 oppure da Ø350 ruotano a 3600 giri/min. e si spostano verticalmente tagliando l’asta. Il movimento di rotazione è prodotto da due motori di 2.0 kw di potenza a 3600 giri/min.

Il movimento di traslazione è dato da un cilindro oleo-pneumatico del diametro di 63mm e di una corsa di 275mm.

La macchina è munita di pressori verticali, orizzontali e di un sistema di appoggi e supporti intercambiabili adatti per i profili del tipo indicato in figura.

Tutti i cavi sono protetti con guaine per evitare che la proiezione accidentale di sfridi e pezzi di alluminio li possa danneggiare.

 

È dotata di un terminale touch screen a colori 12” che consente una facile impostazione dei cicli di lavoro, un controllo totale delle funzioni della macchina

Il magazzino automatico disposto orizzontalmente permette un caricamento comodo, rapido e può essere eseguito in totale sicurezza anche con la macchina in funzione.

Il sistema di avanzamento è a “passo pellegrino”, può accogliere fino a 30 aste ed è munito dei dispositivi necessari per mantenere correttamente i profili.

Lunghezza min. delle aste 1200mm.; max. 6000mm.

A richiesta, il magazzino può essere dotato di un dispositivo mobile di supporto del fascio di aste che faciliti ulteriormente l’operatore nella fase di riempimento del magazzino stesso.

 

Aluline 172 è munita di un asse lineare per l’avanzamento del pezzo comandato da motore Brushless, lunghezza utile 2000 mm in grado di far avanzare aste di lunghezza 6000 mm in tre o più riprese. La pinza di presa è corredata dei dispositivi necessari per mantenere correttamente i profili

 

Un asse lineare di scarico, comandato da motore Brushless, provvede ad estrarre i pezzi già tagliati per portarli in uscita al vassoio di scarico (opzione solo taglio), o per passarli alle lavorazioni successive (opzione taglio, foratura ed inserimento boccole).

Taglio a staffetta

Un’importante funzione svolta dalla pinza di scarico è quella del recupero della coda dell’asta tramite il ciclo “taglio a staffetta” . La pinza di alimentazione consegna la parte terminale dell’asta alla pinza di scarico che provvede a spostarsi ad una quota predefinita per intestarlo dalla parte opposta. In questo modo si riesce a sfruttare l’intera l’asta in tutta la sua lunghezza e si riducono notevolmente gli scarti. Lo scarto può essere ZERO se ben programmata

Sbriciolamento

Altro compito deputato alla pinza di scarico è quello dello svolgimento della funzione di sbriciolamento. Aluline è in grado automaticamente di scegliere di sminuzzare in piccoli pezzi ed evacuare la parte di scarto della coda dell’asta rimasta a seguito del taglio a staffetta, per quelle misure troppo piccole per essere scaricate e troppo grandi per cadere normalmente nello scarico dello scarto centrale, evitando così qualsiasi problema di inceppamento dovuto all’eventualemente errato distacco del residuo  della coda dell’asta.

 

Un sistema di spruzzatori (uno per ogni lama) di liquido lubrorefrigerante regolabile nella portata e nel tempo di erogazione garantisce il corretto funzionamento dei dischi di taglio.

Aluline & Alustep 172

Aluline & Alustep 172

ALUSTEP

ALUSTEP permette di eseguire tre diversi tipi di punzonatura e l’inserimento delle boccole in plastica sui profili in uscita da Aluline. Essa è dotata di due assi controllati (X e Y) e pertanto la posizione e la quantità dei fori è selezionabile con precisone dall’operatore tramite il terminale di controllo.

 

Alustep è formata da:

a –           un sistema di movimentazione per la presa, l’orientamento e la traslazione dei pezzi in uscita dalla troncatrice

b –          tre stazioni di punzonatura comandate da cilindri idraulici: la prima normalmente usata per la sede dell’elemento di “rompitratta”, la seconda per la sede delle alette fisse, la terza per il foro di alloggiamento delle boccole in plastica

c –           una stazione di inserimento boccole.

d –          un vassoio di scarico a tre posizioni, che permette di convogliare i pezzi in contenitori diversi, a seconda delle lavorazioni eseguite.

 

a – il sistema di movimentazione consta di n.3 fasi:

 

1a – il transfer 1 prende il pezzo dal carrello di scarico e lo allontana dalla troncatrice tramite un sistema di pinze e slitte pneumatiche.

 

2a – il pezzo viene ruotato di 90° verso l’esterno se non necessita di altre lavorazioni e deve essere scaricato, oppure verso l’interno se deve proseguire per le lavorazioni di foratura ed eventuale inserimento boccole.

 

3a – il transfer 2 prende il pezzo con un sistema di ventose, montate su due assi elettrici controllati, ortogonali tra loro, lo posiziona e lo fa avanzare a passo sotto le stazioni di lavoro, secondo quanto programmato.

 

Per ottimizzare e ridurre i tempi di trasferimento da una fase all’altra è previsto che i pezzi possano stazionare in ognuno dei sistemi transfer finché non si libera quello più a valle. I pezzi che non devono essere lavorati escono dal vassoio di bypass tramite la rotazione verso l’esterno del transfer 1.

 

b- La stazione di foratura è dotata di n.3 punzonatrici idrauliche con struttura in acciaio, idonee a realizzare un foro di superficie massima pari all’area di un cerchio di diametro 10mm, su lamiera e profili con spessore max 3 mm. Le unità sono complete di cilindro porta punzone, al cui interno ci sono le molle per l’estrazione; la matrice ha altezza tale da poter lavorare profili ad L. L’unità è completa di cilindro idraulico di alesaggio 40 mm e consente di effettuare la punzonatura in tempi dell’ordine di 0,2 sec. sul lato lungo del profilo ad L fino a 7.65 mm dalla giunzione con il lato corto. La centralina idraulica è fornita di tubi idraulici flessibili (permettono il posizionamento a circa 1,5 m dall’unità di foratura) e vasca di raccolta olio.

 

c – La stazione di inserimento boccole consta di un vibratore che distribuisce le boccole in plastica e le ordina su un canale di sparo. Qui un cilindro pneumatico provvede all’inserimento nei fori del profilo. Questa stazione è posizionata a circa 200 mm dal quella di foratura, è alimentata dal transfer 2 e si attiva automaticamente, qualora sia previsto dal programma, non appena il foro precedentemente eseguito si trova in posizione corretta.

La funzione di punzonatura e di inserimento boccole può avvenire contemporaneamente sul medesimo pezzo consentendo di ridurre della metà il tempo di esecuzione delle lavorazioni

 

FUNZIONALITA’

L’uso della macchina è molto semplice: tramite touch screen, l’operatore dovrà inserire un programma per ogni pezzo che vuole realizzare e precisamente dovrà indicare:

–              La lunghezza del pezzo

–              La posizione del magazzino di scarico.

–              La posizione (x, y) ed il n. di ripetizioni dei fori per la prima, la seconda e/o la terza punzonatrice;

–              Scegliendo la   funzione “boccola” la macchina provvederà automaticamente a forare ed inserire le boccole sui pezzi.

Una volta editati e salvati i programmi relativi ai singoli pezzi, questi potranno essere richiamati dal programma di produzione, indicandone i quantitativi in serie per l’ottimizzazione delle lunghezze delle barre in alimentazione

per ottenere il minor scarto possibile.

 

 

RISPONDENZA AI REQUISITI DEL PIANO INDUSTRIA 4.0

 

La macchina Auline & Alustep 172 è in grado di soddisfare i requisiti richiesti dal piano Industria 4.0 e poter fruire delle agevolazioni fiscali previste.

 

L’apparecchiatura di controllo garantisce:

 

  • Interconnessione: Il pc industriale (*optional), con funzione di terminale operatore, rende possibile un controllo,  una supervisone da remoto della macchina e un monitoraggio dei dati di produzione, interagendo con database SQL e MySQL tramite interrogazioni di tabelle (query) via FTP o cartelle condivise. Quindi, potrà leggere dei files di testo con le liste di lavorazione e allo stesso tempo mettere a disposizione tutti i dati di produzione, eventuali allarmi e stati macchina.

 

  • Integrazione: può comunicare con altre macchine utilizzando:
  1. fieldbus standard (Modbus, Modbus TCP o Ethercat optional*)
  2. protocolli proprietari, basati su ethernet o seriale.

 

  • Interfaccia: le Interfacce Operatore touch-screen soddisfano i criteri di semplicità, intuitività e portabilità su vari sistemi operativi.

 

  • Rispondenza: questo criterio si soddisfa nell’ambito della Direttiva Macchine (marcatura CE)

 

 

 

SPECIFICHE TECNICHE

Peso Aluline: 820 kg
Peso Alustep: 380 kg
Dimensioni Aluline: lunghezza 7118 mm altezza 2270 mm. Profondità 2153 mm
Dimensioni Alustep: lunghezza 3522mm, altezza 1162 mm, profondità 1600 mm
Alimentazione elettrica: 380/220 V trifase; 10 kw
Alimentazione pneumatica: pressione 6 bar; consumo circa 200 nl/min
Utensili: lame circolari 300mm o 350mm (foro D.32) velocità di rotazione 3600 giri/min
Dimensioni di taglio: larghezza max. 45mm  altezza max 56mm lunghezza  max.pezzo tagliato 1200mm
Produzione/h  Aluline (solo taglio): circa 400-1000 tagli/ora (secondo le dimensioni delle aste, della lunghezza dei pezzi a tagliare e della velocità di traslazione delle lame)
Produzione/h Alustep con boccole: a seconda della lunghezza dei pezzi e del numero di fori da eseguire, da 150 pz/ora di L=1200 mm a 800 pz/ora L=200 mm
Dim. dei pezzi da lavorare: Profili ad “L” in alluminio, spessore 1 mm lato lungo 30-50 mm, lato corto 20-28 mm. Lunghezza max.pezzo 1200 mm lunghezza minima 80 mm

 

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci!

 

Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172Aluline & Alustep 172